CCNL Oreficeria Industria: confermata l’ultrattività

Firmata il 22/4/2021 tra Federorafi e Fim-Cisl, Fiom-Cgil, Uilm-Uil, una Dichiarazione Comune per confermare l’ultrattività del CCNL 18/5/2017 per il Settore dell’Oreficeria Industria

Federorafi e Fim-Cisl, Fiom-Cgil, Uilm-Uil, nell’ambito della trattativa per il rinnovo del CCNL 18/5/2017 per gli addetti del settore orafo, argentiero e della gioielleria, scaduto il 30/6/2020, si sono incontrate il 22 aprile 2021 ed hanno sottoscritto una Dichiarazione Comune con la quale, in applicazione di quanto previsto dall’art. 2 terzo comma del CCNL 18/5/2017, confermano che lo stesso resta in vigore fino a che non sarà sostituito da successivo contratto nazionale.


Pertanto, a decorrere dal 1° giugno 2021 le aziende dovranno mettere a disposizione dei lavoratori, secondo le modalità previste dall’art. 43 Disciplina Comune del CCNL 18/5/2017, strumenti di welfare del valore di euro 200,00 da utilizzare entro il 31 maggio dell’anno successivo.


Le Parti, infine si incontreranno entro i primi giorni del mese di giugno 2021 per calcolare, sulla base dei dati forniti dall’lstat (dinamica inflattiva misurata con IPCA), gli incrementi dei minimi contrattuali.